Ultima modifica: 7 novembre 2016
IIS Cremona > Didattica > Didattica Inclusiva

Didattica Inclusiva

INCLUSIONE E SUCCESSO SCOLASTICO

La scuola persegue lo scopo di applicare principi di parità e di pari opportunità attraverso una molteplicità di azioni, nell’intento di contrastare la discriminazione, prevenire forme di diseguaglianza socio-culturali e territoriali, sostenere la multiculturalità, la crescita dei livelli di istruzione e le competenze delle studentesse e degli studenti.

ACCOGLIENZA classi prime

Il “Progetto Accoglienza” rappresenta una delle strategie volte a promuovere il successo formativo nella delicata fase della scelta degli studi superiori e dell’impatto con il nuovo ciclo di studi. Tale iniziativa accompagna l’inserimento dell’allievo nell’ambiente scolastico, secondo una modalità di attiva partecipazione al sistema di relazioni, strutture e ruoli del microcosmo scuola, in cui lo studente deve inserirsi consapevolmente, trovando lo spazio per riflettere sulle scelte di percorso appena effettuate. Si inseriscono tra le attività di accoglienza anche quelle dedicate alla riflessione su di sé e sulle caratteristiche del curriculum scelto. In presenza di segnali di disagio dello studente, si mettono in atto strategie di rinforzo alla scelta o di riorientamento verso altri indirizzi.

RECUPERO

Da sempre la scuola pone attenzione alle eventuali difficoltà di successo nello studio che gli studenti nel corso del quinquennio possono incontrare attuando varie strategie finalizzate al recupero:

  • Attività di rinforzo per quegli studenti che, nel corso dei test d’ingresso di specifiche discipline, non raggiungono esiti soddisfacenti
  • Recupero in itinere: i docenti dedicano un tempo, nell’ambito dell’orario curricolare, alla ripresa dei contenuti al fine di favorire un migliore apprendimento da parte degli studenti
  • Attività di “Sportello”: alcuni docenti si rendono disponibili a seguire, in orario extracurricolare, piccoli gruppi di studenti (su richiesta degli studenti)
  • Corsi di recupero: programmati, al termine del I e del II quadrimestre, in base agli esiti emersi nel corso degli scrutini.
  • Aiuto allo studio individuale: l’istituto realizza una serie molteplice di attività di aiuto allo studio individuale sia in forma di laboratori per specifiche discipline, sia in forma di incontri pomeridiani : 1) Laboratori disciplinari: attivati in genere per le discipline in cui si evidenziano maggiori difficoltà (latino, matematica, economia aziendale..); 2) Aiuto allo studio con docenti; 3)Studio tra pari: questa attività di peer education, basata sul principio della “Solidarietà attiva”, è rivolta agli studenti delle classi prime che vengono seguiti nello svolgimento dei compiti da studenti tutor del triennio.

RIORIENTAMENTO

Nella scuola è anche presente uno sportello di riorientamento che prevede incontri individualizzati con gli studenti in difficoltà e con le loro famiglie per aiutarli eventualmente a individuare un nuovo percorso scolastico.

 E…STATE A SCUOLA CON NOI

Il progetto è finalizzato alla realizzazione di interventi per la prevenzione della dispersione scolastica nelle zone periferiche delle città metropolitane caratterizzate da elevato tasso di abbandoni. Propone la sperimentazione di percorsi  di didattica integrativa e innovativa da realizzare in orario extra-curricolare e nel periodo estivo

 

 

STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Nell’obiettivo del raggiungimento del successo formativo e della tutela del diritto allo studio, per tutti gli alunni con BES (disabili, DSA; NAI o portatori di altre esigenze) è predisposto un PEI (Piano educativo individualizzato) o un PDP (Piano Didattico Personalizzato) che mira alla definizione ed alla realizzazione di strategie educative e metodologie didattiche personalizzate in quanto consapevoli della singolarità e complessità di ogni persona, delle sue aspirazioni, capacità e fragilità nelle varie fasi di sviluppo e di formazione. Il PDP prevede, infatti, sulla base dei bisogni educativi specifici, la possibilità di ricorrere ad eventuali misure dispensative nei vari ambiti disciplinari e/o compensative (che consentono allo studente di concentrarsi sui compiti cognitivi aiutandolo nella parte automatica della consegna). Anche la modalità della valutazione viene adeguata alle singole situazioni.

ALLENA MENTI

Il progetto Allena“Menti” si propone di coinvolgere gli studenti con DSA al fine di realizzare momenti di confronto tra pari sulle migliori strategie didattiche per compensare le difficoltà che emergono nel percorso didattico. Con la supervisione della docente Funzione strumentale BES, gli studenti si incontrano una volta al mese e propongono soluzioni da sperimentare nel lavoro in classe e a casa.

ACCOGLIENZA STRANIERI (NAI – Italiano L2)

L’istituto accompagna il percorso scolastico degli alunni stranieri neo-arrivati in Italia avvalendosi di un docente referente e, laddove necessario, attivando piani didattici personalizzati.  Secondo la normativa vigente, l’Istituto organizza per tali studenti un orientamento personalizzato e ne favorisce l’inserimento nella comunità scolastica, contrasta l’abbandono e l’insuccesso scolastico e sostiene l’apprendimento sia dell’italiano di base e sia della lingua per lo studio, valorizzando l’educazione interculturale.

In genere nel primo anno gli studenti sono anche seguiti nel pomeriggio in una attività di aiuto allo studio individuale.

PROMOZIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA

La scuola ritiene di fondamentale importanza il promuovere e sostenere stili di vita e ambienti favorevoli alla salute in un’ottica di prevenzione di fattori di rischio quali tabagismo, abuso di alcool, consumo di sostanze e scorretti regimi alimentari.

Particolare attenzione viene rivolta allo sviluppo delle “competenze di vita” (life skills) e allo sviluppo delle competenze di sicurezza degli studenti, al fine di consentire ai singoli e ai gruppi di adottare comportamenti positivi e di sviluppare capacità per far fronte efficacemente alle richieste e alle sfide della vita di tutti i giorni.

La scuola è membro della Rete delle Scuole che Promuovono Salute – SPS Lombardia.

SCUOLA IN OSPEDALE

L’istituto collabora da anni con la sezione ospedaliera presente nell’Ospedale di Niguarda. La scuola in ospedale, attiva dal 1958 nel reparto di pediatria, consente ai pazienti ricoverati di proseguire l’attività didattica nonostante la degenza, garantendo il pieno diritto all’istruzione.

A partire dall’a.s.2015/2016 è stata istituita una seconda sezione presso il Centro di Dietetica e Nutrizione clinica dell’Ospedale di Niguarda.

 SPORTELLO PSICOLOGICO

Da anni è attivo nella scuola lo Sportello psicologico per offrire agli studenti una situazione di ascolto neutrale e riservata per problemi psicologici e relazionali sia connessi con il processo evolutivo adolescenziale, sia legati a problematiche di maggior rilievo clinico.

Un giorno della settimana uno psicologo della ASL di competenza territoriale si rende disponibile per colloqui con gli studenti, su loro specifica richiesta.

SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI CITTADINANZA

EDUCAZIONE ALLA  CITTADINANZA E ALLA LEGALITA’

La scuola valorizza percorsi formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva. Nell’azione didattica curricolare e nelle proposte progettuali i docenti (ed in particolar modo quelli dell’ambito disciplinare storico-economico-sociale) approfondiscono le conoscenze relative alla cittadinanza, in riferimento ai principi della Costituzione italiana e ai valori delle istituzioni europee, e promuovono esperienze dirette di cittadinanza relativamente agli ambiti di legalità, salute, ambiente e volontariato.

VOLONTARIATO

L’IIS Cremona è stato designato dall’UST (Ufficio Scolastico Territoriale) e dal CIESSEVI (Centro Servizi Volontariato della Provincia di Milano) Scuola Polo per la promozione di esperienze di volontariato nella Zona 9 e aderisce al Progetto “LIGHT UP” del Comune di Milano.

In genere gli studenti dedicano a questa attività un monte ore di circa 20 ore per anno. Agli studenti che svolgono tale attività viene consegnato il Passaporto Europeo del volontariato.

Si organizzano numerose attività per promuovere l’azione dei volontari dell’Istituto quali ad esempio:

  • donazione di sangue per le classi quinte con il supporto di Avis
  • volontariato per facilitatori linguistici, per studenti del triennio a sostegno dei bambini stranieri;
  • esperienze di volontariato in ambito ambientale;
  • doposcuola tra pari
  • volontariato in ospedale nelle sezioni di scuola ospedaliera, in collaborazione con l’A.V.O. di Niguarda
  • iniziative di promozione del volontariato con varie associazioni.

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Da sempre la scuola pone particolare attenzione all’educazione ambientale con la finalità di sensibilizzare gli studenti alle problematiche ecologico-ambientali, sviluppando in essi il senso di responsabilità e il senso civico di appartenenza alla società.

Le attività proposte, trasversali a tutte le discipline, promuovono la conoscenza del territorio e delle sue risorse naturali, artistiche e architettoniche, consentendo di porre attenzione alla salvaguardia degli equilibri ambientali e stili di vita orientati a una migliore qualità della vita e rispettosi delle norme.

A partire dall’anno scolastico 2015/2016 viene realizzato, grazie al contributo di Regione Lombardia – DG Agricoltura, un orto didattico nel giardino della scuola. L’attività coinvolgerà anche scuole e associazioni del territorio in una logica di collaborazione cooperativa. Sono previste attività  che favoriscono l’integrazione scolastica, attività  mirate  a potenziare  abilità tecnico pratiche nell’ambito  informatico e grafico e che  serviranno a valorizzare  le  capacità cognitive degli studenti NAI   ed ad alleviare il disagio degli studenti BES  in modo che tutti  possano acquisire maggior sicurezza  grazie al confronto con i loro pari, nell’ambito dell’attività svolta in piccoli gruppi.

 

NORMATIVA BES/DSA